È possibile guadagnare sulle corse virtuali?

UN PO’ DI MATEMATICA (SOLO UN PO’)

mate

Le quote associate ai risultati ci danno quindi un’indicazione su quali sono i risultati più probabili e quelli meno probabili. In particolare, dividendo 100 per la quota ottengo la probabilità di un certo risultato.

Esempio: se la quota è 2,5 la probabilità è 100/2,5 = 40%

In realtà la probabilità effettiva è un po’ più bassa, infatti sommando tutte le probabilità di tutti i risultati non si ottiene il 100% (come dovrebbe essere), ma un numero che oscilla in genere tra il 105% e il 120%. Questo “surplus” di percentuale rappresenta il guadagno del banco (il bookmaker). Più è basso, più il bookmaker è conveniente.

Prendiamo ad esempio una partita di calcio (virtuale o no) il cui risultato può essere 1, X o 2. Supponiamo che ci siano le seguenti quote:

Risultato 1: 1,57

Risultato X: 3,80

Risultato 2: 4,50

 

Percentuale risultato 1: 63,7%

Percentuale risultato X: 26,3%

Percentuale risultato 2: 22,2%

Somma delle percentuali: 112,2%

In questo caso il surplus per il banco è del 12,2%.

 

Le percentuali effettive (la cui formula è più complicata) sono un po’ più basse:

Percentuale risultato 1: 56,8% (e non 63,7%)

Percentuale risultato X: 23,4% (e non 26,3%)

Percentuale risultato 2: 19,8% (e non 22,2%)

Come si vede in questo caso la somma (56,8% + 23,4% + 19,8%) è effettivamente del 100%.

Malgrado le percentuali effettive siano un po’ più basse di quelle calcolate basandoci solo sulla quota di un certo risultato, rimane il fatto che la quota ci dà l’indicazione sulla probabilità che si verifichi quell’evento. Come per ogni scommessa vale la regola che più alto è il guadagno più alto è il rischio.

 

CORSE VIRTUALI

Veniamo dunque alle corse virtuali: le più gettonate sono ovviamente quelle dei cani e dei cavalli, due corse classiche da sempre amate dagli scommettitori. Ci possono essere anche corse virtuali di Formula 1 o di Sci, anche se in questi casi sarebbe più corretto parlare di “gare virtuali”. Prendiamo ad esempio una corsa di cani virtuale (ma il meccanismo è lo stesso anche per le altre categorie): a ciascun “levriero virtuale” è assegnato un numero e un colore. Il sistema fornisce le quote per ciascun cane, ed è possibile scommettere sia sul vincitore della corsa che sul piazzamento di ciascun cane. In genere i cani virtuali in gara sono cinque ed è possibile anche fare scommesse multiple, su più cani nella stessa corsa. Un’animazione al computer accompagnata da una telecronaca in diretta mostra il giro dei cani nel cinodromo (virtuale) e dopo che hanno tagliato il traguardo vengono visualizzati tutti i risultati.

Per maggiori informazioni su come aprire un conto gioco su Betflag clicca qui.

Il gioco è Vietato Ai Minori Di Anni 18
Può Causare Dipendenza